martedì 8 giugno 2010

Il Tiglio del Presidente Obama
E’ in corso in questi giorni la spettacolare fioritura dei tigli. Alberi dal portamento nobile ed elegante, dal tronco scultoreo e robusto e dalla chioma maestosa e apportatrice di ombra. In omaggio alla loro inebriante e profumata fioritura che ci delizierà per queste settimane di giugno postiamo il video sul tiglio piantato l’anno scorso dal presidente Obama nei giardini della Casa Bianca. Un gesto simbolico che accomuna due esseri: un uomo sensibile e politico attento ed un albero nobile. E che ci fa comprendere quanto gli alberi siano importanti per la nostra cultura e il nostro pianeta.
“E’ un mercoledì, sono le 17.30 del pomeriggio del 28 ottobre del 2009 e Barack Obama il presidente degli Stati Uniti, da pochi giorni insignito del Premio Nobel della Pace, accompagnato dal “maestro del cerimoniale” Stephen W. Rochon pianta nei giardini della Casa Bianca un bellissimo albero di Tiglio, Tilia cordata, già grande e dal tronco liscio e lucente proveniente dai famosi vivai Halka Nurseries che si trovano a Millstone Township nel New Jersey e famosi per aver rifornito di alberi i posti più prestigiosi d’America ( da vedere assolutamente il loro sito nel quale spiegano come preparano le radici degli alberi per la nuova piantumazione). Perché questo evento e la scelta del tiglio? Perché nello stesso posto nel 1889 Benjamin Harrison, repubblicano, il ventitreesimo Presidente degli Stati Uniti, aveva piantato un esemplare di Quercia scarlatta, Quercus coccinea, che, dopo aver visto passare sotto le sue rosse chiome ben venti presidenti e vissuta per 118 anni, fu buttata giù durante un gran temporale nel 2007. George W. Bush la rimpiazzò nel 2008 con un nuovo esemplare di Quercus coccinea che però non attecchì. Per questo che i tecnici hanno consigliato Obama di provare con il tiglio sperando che le radici abbiano maggiore fortuna di quella del presidente precedente.”
Questo è il link al sito dei vivai
e questo il video






Nessun commento: